Un pozzo per non avere più sete: aiutiamo le popolazioni del Turkana

Nella regione del Turkana, in Kenya, si affronta una delle peggiori siccità degli ultimi 40 anni. La popolazione è costretta a scavare buchi poco profondi nei letti dei laghi per cercare acqua, ma questa è sporca e non potabile, causando gravi problemi di salute, soprattutto tra i bambini. La soluzione è la costruzione di pozzi che possano fornire acqua potabile. Il costo totale dei lavori è di 126.990€. Per raggiungere questo obiettivo serve il sostegno di tutti. Il tuo aiuto ora è indispensabile.

Un pozzo per non avere più sete: aiutiamo le popolazioni del Turkana

Nella regione del Turkana, in Kenya, si affronta una delle peggiori siccità degli ultimi 40 anni. La popolazione è costretta a scavare buchi poco profondi nei letti dei laghi per cercare acqua, ma questa è sporca e non potabile, causando gravi problemi di salute, soprattutto tra i bambini. La soluzione è la costruzione di pozzi che possano fornire acqua potabile. Il costo totale dei lavori è di 126.990€. Per raggiungere questo obiettivo serve il sostegno di tutti. Il tuo aiuto ora è indispensabile.

In Turkana, una delle terre più aride e povere del mondo situata a nord del Kenya, non piove da quasi tre anni. Neanche una goccia d’acqua. È la siccità peggiore degli ultimi 40 anni, secondo le Nazioni Unite e tra i 4 e 5 milioni di persone sono ad alto rischio alimentare. 

L’unica possibilità che ha il popolo Turkana per non morire di sete è bere l’acqua che trovano scavando dei buchi poco profondi nei letti secchi dei fiumi. Ma bere quotidianamente acqua sporca e non potabile crea seri problemi di salute, soprattutto nei bambini.

Vogliamo costruire dei veri pozzi, che permettano al popolo Turkana di accedere facilmente all’acqua potabile. Dopo alcuni sopralluoghi, sono stati individuati due zone in cui poter trivellare vicino ai villaggi di Moite e Altugo. 

Questa è la stima del costo per la costruzione di un singolo pozzo: 
  • Equipaggiamento (pompa, strutture solari, cavi, tubi, contatore dell'acqua, connettori): 12.178 euro
  • Serbatoio acqua: 16.660 euro
  • 2 abbeveratoi per bestiame: 5.833 euro
  • Chiosco dell'acqua: 5.833 euro
  • Recinzione: 4.041 euro
A tutto questo va aggiunto il costo della trivellazione: 20.300 euro per Moite e 17.600 euro per Altugo.

Grazie al progetto circa 3000 persone avranno finalmente l’accesso all'acqua potabile, e altri 500 residenti nei villaggi vicini avranno accesso agli impianti. Un aiuto inestimabile e necessario per donne, anziani, bambini costretti a percorrere diversi chilometri per riuscire a prendere acqua sporca da buche poco profonde. 

È questione di tempo: prima riusciremo a costruire questi pozzi, prima permetteremo al popolo Turkana di avere accesso all’acqua potabile così da non ammalarsi più.

Qui i poveri stanno pagando le conseguenze dei cambiamenti climatici di cui non sono responsabili. Qui il grido dei poveri e il grido della terra è più forte che mai. Un grido che non può lasciarci indifferenti.  L’acqua è il bene più prezioso per l’uomo, l’acqua significa vita ma per le popolazioni che vivono in quei terreni così aridi l’acqua è un miraggio. Il tuo aiuto può renderla reale.

Aiutaci adesso, con una donazione. Oppure moltiplica il tuo contributo creando la tua raccolta fondi personale da condividere con i tuoi amici e parenti. La rete si allarga e insieme raggiungiamo il traguardo! Ogni contributo è vitale per la popolazione turkana! Dai, ci stai?
---
Puoi donare anche con bonifico bancario o bollettino postale.
IBAN: IT04 X030 6909 6061 0000 0008 036
CONTO CORRENTE POSTALE: 12148417
Entrambi intestati a: Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII
Causale da specificare: 23R020 pozzi Turkana

124.666 €

98%
126.990 €
336 Donazioni
10 Raccolte fondi

SOSTIENI IL PROGETTO:

crea la tua raccolta fondi o dona per una già attiva

SOSTIENI IL PROGETTO:

crea la tua raccolta fondi
o dona per una già attiva

Condividi
In Turkana, una delle terre più aride e povere del mondo situata a nord del Kenya, non piove da quasi tre anni. Neanche una goccia d’acqua. È la siccità peggiore degli ultimi 40 anni, secondo le Nazioni Unite e tra i 4 e 5 milioni di persone sono ad alto rischio alimentare. 

L’unica possibilità che ha il popolo Turkana per non morire di sete è bere l’acqua che trovano scavando dei buchi poco profondi nei letti secchi dei fiumi. Ma bere quotidianamente acqua sporca e non potabile crea seri problemi di salute, soprattutto nei bambini.

Vogliamo costruire dei veri pozzi, che permettano al popolo Turkana di accedere facilmente all’acqua potabile. Dopo alcuni sopralluoghi, sono stati individuati due zone in cui poter trivellare vicino ai villaggi di Moite e Altugo. 

Questa è la stima del costo per la costruzione di un singolo pozzo: 
  • Equipaggiamento (pompa, strutture solari, cavi, tubi, contatore dell'acqua, connettori): 12.178 euro
  • Serbatoio acqua: 16.660 euro
  • 2 abbeveratoi per bestiame: 5.833 euro
  • Chiosco dell'acqua: 5.833 euro
  • Recinzione: 4.041 euro
A tutto questo va aggiunto il costo della trivellazione: 20.300 euro per Moite e 17.600 euro per Altugo.

Grazie al progetto circa 3000 persone avranno finalmente l’accesso all'acqua potabile, e altri 500 residenti nei villaggi vicini avranno accesso agli impianti. Un aiuto inestimabile e necessario per donne, anziani, bambini costretti a percorrere diversi chilometri per riuscire a prendere acqua sporca da buche poco profonde. 

È questione di tempo: prima riusciremo a costruire questi pozzi, prima permetteremo al popolo Turkana di avere accesso all’acqua potabile così da non ammalarsi più.

Qui i poveri stanno pagando le conseguenze dei cambiamenti climatici di cui non sono responsabili. Qui il grido dei poveri e il grido della terra è più forte che mai. Un grido che non può lasciarci indifferenti.  L’acqua è il bene più prezioso per l’uomo, l’acqua significa vita ma per le popolazioni che vivono in quei terreni così aridi l’acqua è un miraggio. Il tuo aiuto può renderla reale.

Aiutaci adesso, con una donazione. Oppure moltiplica il tuo contributo creando la tua raccolta fondi personale da condividere con i tuoi amici e parenti. La rete si allarga e insieme raggiungiamo il traguardo! Ogni contributo è vitale per la popolazione turkana! Dai, ci stai?
---
Puoi donare anche con bonifico bancario o bollettino postale.
IBAN: IT04 X030 6909 6061 0000 0008 036
CONTO CORRENTE POSTALE: 12148417
Entrambi intestati a: Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII
Causale da specificare: 23R020 pozzi Turkana
Condividi

Raccolte fondi che sostengono il progetto

Notizie dai fundraiser

APG23

Dai Ci Stai? È la piattaforma nata per creare raccolte fondi online a sostegno della Comunità Papa Giovanni XXIII, che da più di 50 anni è al fianco di chi ha bisogno.

Hai bisogno di aiuto?

Come funziona?
Scrivi a sostenitori@apg23.org oppure chiama il numero 0543.404693 dal lunedì al venerdì (orari ufficio).

Seguici anche su